Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Francesca Ghione si laurea portando la tesi sul processo di budget dell’Asl Cn1

La laureanda, di Saluzzo, ha concluso il percorso di studi in ingegneria gestionale, con un tirocinio presso la struttura strategie aziendali e ciclo della performance della CN1

Cuneo. “Indicatori e target in un processo di budget sanitario” è il titolo della tesi che Francesca Ghione di Saluzzo ha presentato per la brillante laurea in Ingegneria Gestionale presso il Politecnico di Torino il 18 luglio.

L’argomento è stato elaborato dalla neo-dottoressa a seguito del suo tirocinio presso la struttura Strategie aziendali e ciclo della performance dell’Asl CN1, dove ha avuto l’occasione di sperimentare dal vivo l’intera fase del ciclo di budget, dalla definizione degli obiettivi alla verifica finale, partecipando anche attivamente alla fase di negoziazione con i responsabili delle strutture-primari.

“La tesi è nata dal vivo e riflette nella sua vivacità l’interesse che Francesca ha provato nella sua esperienza – spiega Pinuccia Carena, responsabile della struttura, tutor della studentessa e correlatrice della tesi stessa, insieme al relatore Emilio Paolucci – un’attenta partecipazione che scaturisce anche dall’ambiente familiare (Francesca è figlia della coordinatrice infermieristica dell’area chirurgica presso l’ospedale di Saluzzo, Cristina Ischiotti, ndr)”.

Aggiunge Carena: “La relazione contiene un’analisi sistematica non soltanto dei documenti e della normativa. Il Ciclo della Performance dell’Asl CN1 è già stato nel corso degli anni oggetto di numerosi studi e tesi di laurea, che ne hanno valorizzato il processo e la strutturazione.

Il positivo risultato raggiunto dalla dott.ssa Ghione è stato particolarmente apprezzato anche nel corso dell’esperienza di tirocinio. L’analisi che ne è seguita nella tesi è stata un’occasione interessante di approfondimento anche per noi che tutti gli anni ripercorriamo l’iter del budget e quindi abbiamo potuto coglierne insieme le criticità e gli aspetti positivi.”