Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli esercenti del Centro storico albese: “Su decoro e arredo urbano non si può più aspettare”

Più informazioni su

Ha avuto luogo giovedì 17 maggio scorso presso la Sala Resistenza del Municipio di Alba un incontro tra le rappresentanze dei commercianti del centro storico, piazza San Paolo e corso Italia – riuniti sotto l’egida del Comitato “Alba Sotto le Torri – Commercianti Centro Storico – con la Giunta comunale.

Al centro della discussione alcuni temi di estremo ed urgente interesse per gli esercenti, già oggetto di impegno e interessamento dei sodalizi aderenti all’Associazione Commercianti Albesi che – rappresentata da Marco Scuderi e Edoardo Accossato – ha coordinato il confronto con gli assessori Rosanna Martini (Trasporti), Alberto Gatto (Lavori Pubblici), Massimo Scavino (Commercio), Fabio Tripaldi (Turismo).

Micaela Delsanto, presidente di “Alba Sotto le Torri”, ha affrontato i problemi conseguenti la pedonalizzazione, chiedendo di valutare una parziale apertura al mattino per contrastare la forte diminuzione di incassi legata alla minor presenza di clientela di prossimità a far da contraltare alla numerosa presenza di pubblico registrate in occasione di eventi. È un sentire comune che degli acquirenti locali il commercio di vicinato non possa fare a meno. Inoltre, contestualmente alla pedonalizzazione, «avevamo immaginato una città- salotto, pulita, fiorita, bella da frequentare, ma ciò non è ancora stato realizzato» ha evidenziato Delsanto, parlando anche di sicurezza e di arredo urbano.

Quattro le petizioni presentate all’Amministrazione comunale nei giorni scorsi, di cui si è parlato nella riunione.

Monja Amione, presidente del Comitato Piazza San Paolo ha ringraziato il Comune per la collaborazione alle iniziative finalizzate alla rivitalizzazione della piazza, segnalando l’esigenza, oggetto della petizione, di portare la sosta blu in superficie da mezz’ora a un’ora. Si è ribadita inoltre la necessità di dotare la rotatoria di corso Italia-piazza Michele Ferrero e l’accesso a via Anna Rosso sulla circonvallazione di opportuna segnaletica che indichi il parcheggio multipiano di piazza San Paolo, per convogliare pubblico nell’area.

Enrico Garino, referente dei commercianti di corso Italia ha presentato la petizione che chiede di limitare la sosta “blu” a due ore per favorire la rotazione delle auto. Ha inoltre chiesto di conoscere i tempi di asfaltatura del corso e di tenere in maggiore considerazione tutta l’area nell’organizzazione di manifestazioni, poiché «considerata centro storico solo per quanto riguarda la tassazione e le tariffe dei parcheggi a pagamento».

Raffaella Maffè, in rappresentanza degli esercenti di via Alfieri, ha illustrato la raccolta di firme che chiede – data la piacevolezza della via e la frequentazione da parte dei turisti – di valutare l’ipotesi di una parziale pedonalizzazione in specifici periodi.

È stata consegnata contestualmente alla riunione una importante petizione realizzata in via Roma dove si lamenta il forte degrado legato a fatti incresciosi ad opera di soggetti abituali frequentatori dell’area, protagonisti di atti irriverenti fonte di generalizzata inquietudine, nonché disturbo e danno per i numerosi turisti che frequentano le residenze e gli hotel della zona. Gli operatori chiedono inoltre le tempistiche di realizzazione dei lavori di restyling dell’area che comprende anche via XX Settembre e via Mazzini e di essere portati a conoscenza dei dettagli del progetto prima della sua concreta realizzazione.

Mariuccia Assola, per l’area di piazza Falcone, ha comunicato la positività della programmata proposta di revisione dei parcheggi, pur lamentando la mancata concertazione del piano con gli operatori commerciali.

Mario Aprile per via Pertinace – arteria che nel centro storico sta assumendo peculiari connotati culturali – ha segnalato la necessità di un arredo urbano che la valorizzi e ha comunicato la disponibilità delle attività nel contribuire economicamente all’abbellimento della parallela di via Vittorio Emanuele II.

«Siamo grati all’Amministrazione comunale – ha detto Micaela Delsanto, apprezzando l’attenzione posta dagli assessori che si sono espressi per i rispettivi ambiti di competenza – e non mancheremo di verificare l’avanzamento di ogni step dei progetti e delle iniziative in essere ed oggetto di reiterate richieste, poiché non possiamo permetterci ulteriori dilazioni. Il lavoro che svolgiamo quotidianamente deve infatti poter conseguire gli obiettivi di abbellimento e di decoro del centro storico, su cui il Comitato è fortemente impegnato fin dalla sua nascita».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuneo24, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.